Posizione | | Salute e malattia | cancro | Cancro cervello |

Brain Cancer Treatment

trattamento del cancro al cervello varia da paziente a paziente come fattori , quali l'età della persona , fisica generale e in cui il tumore si trova nel cervello , deve essere preso in considerazione . Il tipo di tumore cerebrale che affligge il paziente è anche parte della dinamica coinvolta . Trattamento del cancro al cervello spesso finisce per essere una combinazione calcolata di chirurgia , radioterapia e chemioterapia . Craniotomia

Quando la chirurgia del cervello è decisa , l'obiettivo è quello di rimuovere tanto di un tumore al cervello il più possibile . Il più che può essere rimosso meglio le possibilità sono per il paziente . Ma questa rimozione può essere resa difficile dalla posizione del tumore cerebrale come anche per la salute del paziente . Un'operazione chiamata una craniotomia viene eseguita aprendo il cranio del paziente per esporre il cervello . Il chirurgo quindi rimuovere la maggior quantità di tumore può tranquillamente essere eseguita prima di utilizzare filo per fissare il cranio al suo posto . Esso può richiedere fino a otto settimane intere prima che il recupero da una craniotomia è completa .
Fascio Radioterapia esterna

Se un tumore al cervello è stato rimosso totalmente o solo in parte , verrà utilizzato radioterapia . Le radiazioni possono uccidere qualsiasi invisibili cellule tumorali del cervello lasciati alle spalle dopo l'intervento , con la radioterapia esterna il metodo più comunemente impiegato di farlo . Questa forma di trattamento utilizza una macchina per bombardare la zona del cervello con dosi di radiazioni in un arco di settimane . Una forma di radioterapia esterna che utilizza diverse dosi di radiazione che non è così intenso come normalmente viene chiamato iperfrazionamento .
Radiochirurgia

Nonostante il suo nome , stereotassica radiochirurgia non utilizza la chirurgia . È il termine per quando una singola dose di radiazione si rivolge ad un tumore al cervello . Immagini del computer della testa consentono il fascio di radiazioni ad essere focalizzata sul punto esatto in cui è presente il tumore . Quando i tumori cerebrali sono situati in zone delicate , viene utilizzata la radioterapia stereotassica , con un numero di piccole dosi di radiazione che colpisce il tumore utilizzando le immagini del computer come guida . Una macchina radiazione conosciuto come un coltello Gamma manda fasci basse dosi da varie angolazioni che si uniscono in un punto e diventano molto più potente fascio concentrato che tratta il tumore .
Brachiterapia
< p > capsule radioattivi sono utilizzati in un trattamento per il cancro al cervello chiamata brachiterapia . Questa forma di terapia consiste nel posizionare le capsule nel tumore direttamente , con l'idea di avere la radiazione accanto al cancro . Questo trattamento è spesso un'opzione quando il cancro al cervello è tornato a un'area del cervello che ha avuto trattamenti di radiazione esterna del fascio precedenti. La brachiterapia è auspicabile , perché è un modo molto più rapido per utilizzare le radiazioni per trattare il cancro al cervello e non influisce sulle altre regioni del cervello in prossimità del tumore.
Chemioterapia

a differenza di altre forme di cancro , cancro al cervello non è di solito trattati con chemioterapia aggressiva . Cancro al cervello per la maggior parte cresce in modo molto lento, quindi tentare di rallentare la crescita delle cellule tumorali, che è l' obiettivo della chemioterapia , non è così efficace come è con altri tumori . Vi è anche un problema con i prodotti chimici utilizzati nella chemioterapia poter entrare nella regione in cui il tumore è a causa della natura del cervello . Una combinazione di farmaci verrà cercato di vedere quali stanno lavorando per ridurre le cellule tumorali . Un particolare tipo di agente chemioterapico viene utilizzato quando un chirurgo estrae un tumore . Chiamato Gliadel , si presenta sotto forma di un piccolo wafer che può essere messo a destra nel cervello in cui il tumore era in precedenza , il che rende più efficace la chemioterapia tradizionale, che viene assunto per via orale o tramite iniezione.